lunedì 10 settembre 2012

diy quilling tutorial







eccoci qui.. dopo la pausa estiva....
con un piccolo tutorial sulle decorazioni fai da te per personalizzare il vostro matrimonio.
Con questa tecnica abbiamo realizzato i segna posti per un matrimonio ( un piccolo girasole) semplice, economico ma di grande effetto....
Se qualcuno è interessato  realizziamo le decorazioni con questa tecnica e potete contattarci scrivendoci sul blog per avere informazioni.

Il quilling, conosciuto anche come  filigrana di carta, e’ una tecnica che utilizza striscioline di carta di larghezza variabile dai 2 mm ai 10 mm.
Si utilizza uno  strumento che appare come un ago troncato con una fessura, nella quale si inserisce la strisciolina di carta che viene arrotolata. Questo strumento lo potete reperire su internet nei siti dedicati al quilling dove si possono acquistare anche i kit oppure ,come ho fatto io, costruirvelo da sole. Prendete un ago da lana, con una tronchesina tagliate circa 1mm dell'estremità superiore dell'ago in modo da avere la possibilità di inserire all'interno della fessura la strisciolina di carta. in alternativa all'ago potete utilizzare uno stuzzicadente privato di una delle punte. Una volta tagliata la punta di uno stuzzicadente si puo’ creare una fessura trasversale con l’aiuto di un taglierino.
Lo spessore della carta (dai  2 mm ai 10 mm) varia a seconda del lavoro che deve essere realizzato, ma nella maggior parte delle decorazioni di biglietti, scatole o pacchi regalo si utilizzano le striscioline da 3 mm.

Oltre allo strumento base per arrotolare la carta, la tecnica del quilling  richiede anche l’utilizzo di altri strumenti:        
cerchiometro: che vi aiuterà a far si che i cerchi siano tutti della stessa dimensione  nel caso si   debbano   formare piu’ figure simili o figure con piu’cerchi .
pinzette per poter lavorare meglio soprattutto le striscioline di carta piu’ strette;
forbici
quilling comb che consente di creare delle figure un po’ diverse ma sempre partendo dalle stesse striscioline di carta.
In questo caso la carta viene piegata seguendo diversi schemi e andando a formare figure diverse.
e naturalmente il materiale essenziale
strisciolina di carta       
In commercio ce ne sono di piu’ misure (sia in termini di larghezza che di lunghezza) e di piu’ colori: possono essere a tinta unita, con colori sfumati, di colori diversi nei due lati, o anche di colori “metallici”, tipo oro o argento da acuistare sempre su internet ai siti dedicati al quilling. In aletrnativa venno benissimo dei comunissimi cartoncini colorati (tipo bristol sottili) tagliati a mano dello spessore desiderato o con una distruggi documenti.
colla va benissimo del vinavil  che potete reperire anche al supermercato
pennellino  a punta fine per stendere la colla oppure potete utilizzare la punta di uno stuzzicadenti.





Ci sono delle forme base che assemblate insieme creano fiori e disegni vari


Le creazioni piu’ diffuse sono composizioni di fiori, ma con la tecnica del quilling si possono creare moltissime figure e anche giocare con le lettere e dunque le parole.

Step1: prendete la strisciolina di carta e inserite una estremità nella fessura. Arrotolate la strisciolina fino alla fine. Se volete realizzare un cerchio chiuso e compatto chiudete la striaciolina con un puntino di colla.

Step1: quilling


Step 1: quilling

Step 2: sfilate il rotilino di carta ottenuto dallo stuzzicadenti e fate in modo che si allarghi naturalmente fissate con la colla
Step 2: quilling

Step 3: prendete il cerchio realizzato con lo step 2 e tenendolo tra le dita schiacchiate le  due estremità  come si vede nell'immagine successiva.
Step 3: quilling
questa appena realizzata prende il nome di marquise che è una delle forme base del quilling.
Step:1-2-3     

con gli stessi passaggi piegando i rotolini di carta si ottengono tutte le altre forme base di questa tecnica. vi posto alcuni esempi che si possono realizzare con la filigrana di carta.

Esempi quilling    
esempi quilling

Monogramma realizzato con la tecnica del quilling.

e molto altro. 
E' il primo tutorial che pubblico spero che le spiegazioni risultino abbastanza chiare. Se volete ulteriori informazioni rguardo questa tecnica scrivetemi pure sarò lieta di rispondervi.

Nessun commento:

Posta un commento